Proroga del periodo transitorio

Il periodo transitorio, in scadenza il 30 giugno p.v., entro il quale era possibile la presentazione in modalità cartacea di alcune tipologie di ricorso, è prorogato fino a nuova comunicazione.

Il ricorrente dovrà continuare a usare la modalità cartacea se intende presentare ricorso nei confronti di:

  1. due o più intermediari contemporaneamente;
  2. un intermediario estero che opera in Italia in regime di libera prestazione di servizi;
  3. un confidi ai sensi dell'art. 112, comma 1, del TUB.

I ricorsi presentati in modalità cartacea al di fuori dei tre casi sopra indicati non saranno presi in considerazione.